Home / Blog sulla barba / Come eliminare i cattivi odori dalla barba

Come eliminare i cattivi odori dalla barba

Chi porta la barba lunga ha qualche inconveniente che conviene conoscere, ad esempio il come eliminare i cattivi odori dalla barba. Infatti attira facilmente i cattivi odori provocati da germi e batteri che si depositano al suo interno trovando terreno fertile.

Può succedere, inoltre, che sia la pelle stessa a secernere sostanze grasse che vanno ad incontrarsi con le fragranze degli oli e delle creme utilizzate, creando un mix dall’odore poco invitante.

Altra causa di cattivo odore per chi ha la barba lunga è il fumo della sigaretta, che inoltre tende ad ingiallire i peli che crescono attorno alle labbra. Naturalmente il problema per l’uomo con la barba è molto più visibile nei tabagisti, ovvero coloro che fumano tante sigarette al giorno.

Chi è costretto a trascorrere molte ore in cucina, alle prese con i condimenti a base di aglio e cipolla, potrebbe avere qualche problema di cattivo odore alla barba, che quando è lunga assorbe particolarmente le fragranze della cucina. Ma esistono rimedi per eliminare i cattivi odori dalla barba, di qualsiasi genere essi siano?

Prevenire ed eliminare i cattivi odori dalla barba

 

Come eliminare i cattivi odori dalla barbaLa barba lunga è ricettacolo di germi e batteri che si depositano tra i peli insieme alle particelle grasse e i residui organici presenti sulla pelle. Ecco tre semplici operazioni da compiere regolarmente per prevenire questo fastidioso problema.

  • Una pulizia profonda e accurata della pelle ogni giorno con saponi specifici serve anche ad evitare che la barba produca cattivi odori.
  • Altra operazione da compiere regolarmente in una chiave di prevenzione dei cattivi odori della barba è l’esfoliazione della pelle, per eliminare le cellule morte e le impurità che inevitabilmente si depositano. Bisogna però scegliere accuratamente i migliori prodotti da barba per l’esfoliazione, ossia scrub specifici per la pelle dell’uomo e per chi ha la barba.
  • Idratare la barba è fondamentale per averla sempre morbida, lucente e profumata. Scegliete un prodotto specifico che sia anche emolliente e nutritivo.

Fumo di sigaretta e cattivi odori nella barba

Lo abbiamo già accennato e lo ribadiamo: il fumo delle sigarette, e del sigaro in particolare, provoca dei cattivi odori che restano imbrigliati nella barba per lungo tempo.

L’odore del tabacco in sé può anche risultare piacevole, ma il problema è che questo finisce per mischiarsi con l’odore corporeo della pelle o con altri odori già presenti sulla barba, come i residui di olio o sapone da barba.

Il risultato può essere alquanto sgradevole, quindi il consiglio è di sgrassare spesso la barba dall’olio e balsamo, ricorrendo allo shampoo almeno una volta alla settimana.

Se il cattivo odore del fumo persiste potrebbe essere una buona abitudine quella di lavare la barba dopo aver finito una sigaretta.

Pulizia di setole, spazzole e rasoio

Il cattivo odore della barba potrebbe derivare anche da una scarsa igiene e pulizia degli accessori utilizzati per la pulizia e la rasatura. Il consiglio fondamentale è quindi di pulire con attenzione e cura tutti gli strumenti che hanno a che fare con la barba:

  • Setole.
  • Rasoio elettrico.
  • Spazzole per la barba folta.

E’ preferibile pulire gli strumenti e accessori da barba dopo averli utilizzati, anche ogni giorno. La pigrizia nel compiere tali operazioni potrebbe avere conseguenze poco piacevoli, come la proliferazione di germi e batteri e la formazione di cattivi odori che passano alla barba.

Uno degli accessori che maggiormente attira il cattivo odore è il pennello da barba, mi raccomando quindi di procedere alla sua pulizia dopo ogni utilizzo.

Rimedio di emergenza per i cattivi odori

Può capitare a tutti di mangiare qualcosa di fritto o di particolarmente oleoso: cosa fare in questi casi se la barba ha attirato a sé questi cattivi odori? Come eliminare i cattivi odori dalla barba se ci si trova in situazioni di emergenza?

Qualcuno molto banalmente consiglia di ricorrere a mentine e chewingum salva alito, da mettere in bocca all’occorrenza, se ci si trova lontani da un luogo in cui potersi sciacquare la bocca. Anche il colluttorio al mentolo è utile in tali circostanze, sia per l’alito che per la barba.

Umidità, nemica dei cattivi odori della barba

Quando si sta a contatto con posti particolarmente umidi come il mare o la piscina, è necessario asciugare bene la barba e non lasciarla bagnata all’aria.

  • Anche l’umidità può essere infatti una causa di cattivo odore della barba.

Barba lunga e cattivi odori: c’è un nesso?

C’è chi confida di aver sentito un odore poco piacevole nel baciare qualcuno con la barba lunga e folta. In realtà, come abbiamo visto, i cattivi odori della barba possono essere di varia natura.

Ma una cosa è certa: chi ha una barba lunga dovrebbe effettuare una pulizia quotidiana della stessa, che comprenda spazzolatura e lavaggio. Alcuni si chiedono se è giusto lavare spesso la barba e la risposta è questa: dipende.

Una barba corta necessita di meno cura e attenzione, e anche di lavaggi meno frequenti. Non c’è problema, perciò, se si sceglie di lavare la barba tutti i giorni:

  • Non si danneggia, a meno che non abbiate peli radi e sottili e problemi di follicolite.

Frequentando qualche forum sul web in cui alcuni hanno sollevato il problema dei cattivi odori della barba, c’è stato chi ha sollevato il problema del tempo a disposizione.

Se è molto poco, l’igiene quotidiana della barba se ne va a farsi benedire. Si potrebbe ovviare all’inconveniente della sporadica pulizia della barba utilizzando specifiche salviette igienizzanti i peli all’occorrenza (ad esempio dopo un pranzo o dopo altre circostanze).

  • In commercio ci sono quelle igienizzanti, da passare sulla barba quando non c’è la possibilità di lavarsi con acqua tiepida e corrente.

Quando il cattivo odore è specifico

E se il cattivo odore è particolare, cioè riconducibile a qualcosa di specifico? Ad esempio, qualcuno riferiva ad un medico di avvertire un puzzo di zolfo su barba e capelli.

  • La risposta del dermatologo è stata quella di farsi visitare da uno specialista.
  • Vi sono tutti i presupposti per una dermatite seborroica o un’infiammazione della pelle.

In tali casi è assolutamente vietato sfregare la barba, in quanto lo sfregamento potrebbe creare ulteriori arrossamenti. Alcune patologie della pelle potrebbero provocare cattivo odore ed espandersi anche alla barba.

foto: Nonsolodonne.net/barba-curata/